Cronaca Centro / Piazza della Vittoria

Oktoberfest al via, sino al 20 settembre in piazza della Vittoria come in Baviera

Si parte giovedì 3 settembre per tre weekend in cui la birra sarà indiscussa protagonista insieme con buon cibo, musica, danze ed eventi per grandi e piccini. Tante novità, e poco spazio per le polemiche

Tutto pronto in piazza della Vittoria per la settima edizione dell’Oktoberfest, unica manifestazione ufficialmente riconosciuta dalle autorità tedesche fuori dai confini della Germania organizzata come Alessio Balbi, titolare della birreria Hofbräuhaus in collaborazione con Ascom e il Civ di piazza della Vittoria.

Fischio d’inizio giovedì 3 settembre, per una full immersion nel mondo della birra e delle tradizioni culinarie bavaresi che durerà sino al 20 settembre: tre i weekend in cui la “bionda” sarà protagonista, insieme con piatti e musica tipici, danze e tanti eventi collaterali che con il Fuoritendone coinvolgono 100 tra associazioni e negozi genovesi sparsi sul territorio. E poi shopping culinario con il tradizionale mercatino bavarese, aperitivi con dj set, fingerfood preparato dalle eccellenze della ristorazione locale disponibile in una speciale area vip.

Una versione extralarge che non ha mancato di sollevare qualche polemica da parte delle associazioni di commercianti, che hanno inizialmente storto il naso nello scoprire che la tradizionale durata di 9 giorni dell’Oktoberfest è stata di fatto raddoppiata. Ma si è trattato di una scelta obbligata, come ha spiegato lo stesso Balbi, sottolineando che la necessità da parte di Atp di mantenere uno spazio in piazza della Vittoria per il capolinea dei pullman ha reso necessario tagliare almeno il 15% dei posti a sedere: «L’alternativa era non farla affatto, e non ci è sembrata praticabile. Abbiamo cercato di coinvolgere gran parte delle attività commerciali cittadine, il nostro desiderio è quello di fare da volano a tutte le altre attività economiche, culturali e turistiche della città».

E proprio per rendere l’esperienza il più semplice - e consapevole - possibile, quest’anno tra le novità ci sono anche due convenzioni, una con Trenitalia, che consentirà a chi arriva da fuori Genova di avere uno sconto del 15% sulle bevande presentando il biglietto convalidato, e uno con la cooperativa Radio Taxi, per un rientro a casa in tutta tranquillità con una riduzione del 10% sul costo della corsa: «La scorsa edizione abbiamo totalizzato 83.000 presenze, tra cui 7.000 da fuori Genova. Abbiamo organizzato tanti eventi per famiglie e per i bambini con il Kindergarten dove verranno organizzate molte attività per i più piccoli, e c’è anche uno spazio per i nostri amici a quattro zampe con il Dogtoberfest».

Per le polemiche c’è dunque poco spazio, come ha confermato anche Roberto Masotto, presidente del Civ di piazza della Vittoria, che dopo avere sottolineato che «siamo tutti contentissimi dell’Oktoberfest», ha chiarito che «sin dall’inizio, proprio per non danneggiare gli esercizi commerciali della piazza, ci siamo accordati per un’apertura esclusivamente serale. Quando c’è la manifestazione tutti lavorano molto di più, e di sicuro non ci lamentiamo della durata: dovrebbero essercene di più, di eventi di questo tipo».

L’appuntamento per gli amanti della birra è dunque per giovedì 3 settembre alle 19, quando con il tradizionale “o’zapfts is”, il rito di apertura del primo fusto di birra, si darà inizio alla kermesse: l’orario di apertura per tutta la durata sarà dalle 17.30 alle 2 nei giorni feriali, mentre il sabato e la domenica il tendone apre i battenti anche per pranzo, a partire dalle 12.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oktoberfest al via, sino al 20 settembre in piazza della Vittoria come in Baviera

GenovaToday è in caricamento