menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prà: padre e figlio occupano locale sotto sequestro e rubano l'elettricità

Padre, figlio e la sua fidanzata sono stati denunciati per violazione dei sigilli e per furto aggravato di corrente elettrica in via Arenile di Prà. I tre avevano occupato uno stabile sotto sequestro e rubavano l'energia elettrica

Genova - Una volante della polizia, ieri mattina, domenica 3 marzo 2013, transitando in via Arenile di Prà, ha notato del denso fumo provenire da un esercizio commerciale attualmente chiuso.

Sull'uscio del locale un 62enne di origine palermitane si è presentato agli agenti come il guardiano del posto, asserendo di averne avuto incarico direttamente dal proprietario, aggiungendo inoltre che lo stesso gli aveva permesso di abitarci per poco tempo a titolo gratuito, non avendo lui altra possibilità di dimora.

Gli agenti, però, durante il controllo, hanno notato che sulla vetrata della veranda erano stati apposti dei cartelli, ben visibili, con i quali si informava che l'esercizio era sottoposto a sequestro.

All'interno dei locali erano presenti il figlio 32enne dell'uomo e la sua fidanzata genovese coetanea, assorti a guardare una televisione, il cui cavo d'alimentazione risultava collegato abusivamente a una colonnina posta sulla strada, il cui sportello era stato danneggiato.

Denunciati tutti per violazione dei sigilli e per furto aggravato di corrente elettrica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento