Comune, in arrivo telecamere per trasporti pericolosi

Gli occhi elettronici riconosceranno il carico dei mezzi pesanti attraverso le targhe

Un sistema di videosorveglianza per la sicurezza del trasporto di merci pericolose.

Gli occhi elettronici riconosceranno il carico dei mezzi pesanti attraverso le targhe e ne seguiranno il tracciato in città in tempo reale.

Lo scopo è di predisporre interventi puntuali e adeguati in caso di incidenti o fuoriuscita del carico.

La giunta comunale ha approvato nella seduta del 16 luglio, su proposta dell’assessore alla Sicurezza e Polizia Locale Stefano Garassino, di concerto con l’asse+ssore al Bilancio e Lavori Pubblici Pietro Piciocchi, la delibera che approva il progetto definitivo per la realizzazione e l’implementazione di opportune tecnologie e sistemi Ict per l’analisi dei flussi multi modali di merci pericolose, l’individuazione dei percorsi urbani e la valutazione del livello di accessibilità portuale e delle modalità alternative di trasporto.

La novità rientra nell’ambito del progetto europeo “LOSE+”, logistica e sicurezza del trasporto merci, e nel programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia. Il progetto è cofinanziato dal Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale: il Comune di Genova è partner di un consorzio europeo di cui è capofila l’Università degli Studi di Genova, Dipartimento di informatica, bioingegneria, robotica e ingegneria dei sistemi. L’obiettivo generale del progetto LOSE+ è di mitigare la probabilità di incidenti e gli effetti sul territorio associati al trasporto marittimo di merci pericolose, utilizzando tecnologie informatiche.

Il progetto si svilupperà per la durata di 36 mesi, prevede per il Comune di Genova un budget complessivo di 351 mila euro, garantiti all’85 per cento dal finanziamento europeo, mentre il restante 15 per cento proviene dal Fondo di Rotazione ai sensi della Delibera Cipe del 28 gennaio 2015.

Il progetto definitivo è stato redatto dalla Polizia Locale, in collaborazione con la Direzione Sistemi informativi e l’area delle risorse tecnico operative del Comune, verrà coinvolta
anche la Protezione civile: prevede l’installazione di sistemi ICT per il rilevamento di targhe; la fornitura di due sistemi di rilevamento targhe per uso mobile, lo sviluppo di un’interfaccia di comunicazione dati.

Il sistema sarà completamente operativo, salvo imprevisti, entro il mese di novembre.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • È arrivata la neve: le foto

  • Famiglia si schianta in autostrada, altro incidente sul Fasce

Torna su
GenovaToday è in caricamento