Nuovo ponte, iniziato il collaudo statico

Saranno impiegati complessivamente 54 autoarticolati con motrice e rimorchio per le prove sul viadotto e 4 veicoli 'self propelled modular transporter (spmt) per le prove sulla rampa di innesto con l'autostrada A7

Domenica 19 luglio 2020 intorno alle 8 del mattino sono partite le prime prove di collaudo statico del nuovo ponte sul Polcevera, come spiegato dal sindaco di Genova Marco Bucci: "Vengono eseguite con autoarticolati e carrelli telecomandati e proseguiranno anche nei prossimi giorni".  Saranno impiegati complessivamente 54 autoarticolati con motrice e rimorchio per le prove sul viadotto e 4 veicoli 'self propelled modular transporter (spmt) per le prove sulla rampa di innesto con l'autostrada A7

Nella giornata di domenica si stanno svolgendo le prove della "fase zero" che prevede tre operazioni: assestamento del viadotto, durante la quale i mezzi dovranno transitare sulla struttura in formazione serrata a marcia lenta; prova a torsione, durante la quale alcuni mezzi percorreranno prima la carreggiata nord e poi quella sud; prova di frenatura, per cui alcuni mezzi freneranno contemporaneamente in un punto definito.

Successivamente ci sarà una pausa per portare sul ponte altri mezzi e nel pomeriggio di domenica sono previste le prime prove statiche vere e proprie che proseguiranno anche nella giornata di lunedì 20 luglio 2020. I mezzi verranno posizionati su porzioni prefissate dell'impalcato, per sollecitare la struttura più di quanto non avverrà nell'ordinario. Durante le operazioni, le tre campate adiacenti alla campata in prova saranno mantenute libere per evitare eventuali interferenze. In ciascuna fase, i mezzi si posizioneranno sopra il viadotto, aumentando gradualmente il carico, mentre si procederà alle letture topografiche richieste dalle procedure di collaudo.

Non sono previsti orari schedulati, i tecnici che stanno seguendo il collaudo (Anas,con Rina e Pergenova) valutano in progress come procedere con le prove.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Manca davvero poco ormai - ha commentato il presidente della Regione Toti - sul ponte di Genova questa mattina sono iniziate le prime prove di collaudo, che andranno avanti nei prossimi giorni. Questo cantiere non si è mai fermato, neanche durante l’emergenza Covid, e grazie al lavoro incessante di tanti è diventato il simbolo dell’Italia che può e deve realizzare i suoi obiettivi. In Liguria costruiamo il futuro, oggi e domani, nonostante tutto e tutti. E ne siamo orgogliosi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex Rinascente, da ottobre arriva Axpo: inaugurazione con un omaggio a Genova

  • Elezioni regionali Liguria 2020, Toti oltre il 50%. Sansa: «Avventura finita»

  • Elezioni regionali, la mappa del voto a Genova

  • Coronavirus, individuato secondo cluster a Genova

  • Pré, donna accasciata a terra nel sangue: altro weekend di violenza in centro storico

  • Elezioni, prende forma il nuovo consiglio regionale: i nomi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento