rotate-mobile
Cronaca

Genova: No Tav, la Destra: pronti a ripulire la città

La candidato sindaco alle prossime amministrative Susy de Martini chiama a raccolta i suoi sostenitori per cancellare le scritte sui muri. «Credo che questa intolleranza sia tanto più grave perché arriva da gruppi di violenti»

Le scritte contro il procuratore Giancarlo Caselli sono "una violenza per Genova". Anche La Destra esprime solidarietà al procuratore capo di Torino, contestato ieri pomeriggio a Genova da un gruppo di anarchici e No Tav.

"I nostri volontari e giovani sono pronti a intervenire per cancellarle e ripulire la città", aggiunge Susy de Martini, candidata sindaco del partito di Francesco Storace. "Credo che questa intolleranza - aggiunge - sia tanto più grave perché arriva da gruppi di violenti troppo spesso tollerati nella nostra Genova. La condanna di chi fa politica e chiede agli elettori di essere eletto come sindaco deve essere unanime e mi auguro che anche Marco Doria, il candidato della sinistra che ha simpatizzato per i No Tav, esprima la stessa posizione. Queste scritte sono una violenza per Genova" (Ansa).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Genova: No Tav, la Destra: pronti a ripulire la città

GenovaToday è in caricamento