rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca Nervi / Via Camillo Campostano

Nervi, piscina a Campostano: a che punto siamo

"L'area non è disponibile in quanto occorre acquisire la disponibilità un tratto di una galleria di proprietà del Demanio. È in corso un'operazione di permuta nella quale fanno parte altri manufatti importanti in città", ha spiegato l'assessore Piciocchi

Il progetto di project financing di Campostano a Nervi è l'oggetto dell'interrogazione, presentata da Gianni Crivello (Lista Crivello) durante la seduta del consiglio comunale di martedì 5 aprile 2022. Il consigliere ha ricordato il Patto Per Genova firmato dall'amministrazione precedente "che stanziava 110 milioni per una serie di opere di cui 13 milioni per le strutture sportive comunali e in particolare 2,5 per la piscina Mario Massa che non esiste più".

"Dopo una serie di dichiarazioni contradditorie abbiamo con stupore ascoltato il sindaco dire, nel corso di una delle tante colazioni itineranti, che la domanda di attività sportiva sia già ampiamente soddisfatta dalla Groppallo. In quella sede è stato anche affermato che si sta ragionando sulla realizzazione di un nuovo impianto di 33 metri in un'altra area. La mia domanda è - conclude Crivello -: il project financing va avanti comunque? Alla fine, dal momento che una piscina non è un soprammobile che si può spostare a piacimento, dove verrà fatta la piscina?".

Il sindaco di Bogliasco: "Da Sori al semaforo di Nervi è sempre coda, ora basta"

La replica dell'assessore Pietro Piciocchi. "Penso invece che sia opportuno, in condivisione con il mondo sportivo e il territorio, cambiare valutazione. Vorrei ricordare che il progetto della piscina Massa non era tecnicamente realizzabile in quanto, in quella posizione, non era omologabile. Questo è l'unico motivo per il quale non si è dato seguito al Patto per Genova".

"È una ragione squisitamente tecnica avvallata anche dal Coni - prosegue l'assessore -. Per quanto riguarda la procedura del project financing, l'area non è disponibile in quanto occorre acquisire la disponibilità un tratto di una galleria di proprietà del Demanio. È in corso un'operazione di permuta nella quale fanno parte altri manufatti importanti in città, come la ex caserma dei vigili del fuoco di Bolzaneto. La conclusione della procedura postula la piena disponibilità dell'area in capo al Comune. Cosa che oggi non è".

La replica del consigliere Crivello: "il cambiamento così radicale di una decisione già assunta è veramente sorprendente e poi comunicata nel corso di una colazione. Mi fa specie che in città non si discuta nelle sedi deputate di problemi così importanti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nervi, piscina a Campostano: a che punto siamo

GenovaToday è in caricamento