Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Nervi / Passeggiata Anita Garibaldi

Nervi, proseguono i lavori alla Marinella. Mendelevich: «Presto avrà aspetto migliore»

Nelle scorse settimane abbiamo ricevuto diverse segnalazioni sullo stato dell'edificio, Igor Mendelevich, imprenditore italiano con origini russe a capo della società "La Marinella 1934, ha fatto il punto della situazione: «Nessun ritardo, rimane l'incognita covid»

«I lavori proseguono alla Marinella e le tempistiche saranno rispettate». Parole e musica di Igor Mendelevich, imprenditore italiano con origini russe a capo della società "La Marinella 1934" che si sta occupando del recupero dei resti dell'antico albergo sulla passeggiata di Nervi per trasformarlo in hotel, SPA, Marina, Ristorante, Caffetteria e Lounge Bar. 

Nelle scorse settimane abbiamo ricevuto diverse segnalazioni sullo stato dell'edificio che, almeno dal punto di vista esteriore, non sembra molto diverso da quello di qualche anno fa, ma i lavori stanno andando avanti, come spiega ancora Mendelevich: «Dalla passeggiata si vede poco e soprattutto si vedono i danni relativi all'ultima mareggiata, proprio oggi ero però in cantiere per il rifacimento della facciata e credo che a partire dai prossimi giorni cominceremo a rimettere tutto a posto. Nella parte bassa della struttura, sulla scogliera, invece i lavori sono sempre continuati e abbiamo quasi finito di consolidare la struttura. Abbiamo solo dovuto fermarci un attimo per un cambio di impresa che ha comportato qualche passaggio burocratico in più, ma già dalla prossima settimana sono sicuro che la Marinella farà un'impressione diversa anche alle tante persone che frequentano la passeggiata».

Lavori alla Marinella di Nervi. Foto

Lo scorso anno era stata fissata per febbraio 2021 l'inaugurazione, poi ovviamente emergenza covid e l'ultima mareggiata a fine dicembre del 2020 hanno cambiato le tempistiche, ma la tabella di marcia che era stata fissata è confermata, come spiega ancora Mendelevich, che dovrà poi decidere se aprire già nel periodo estivo seguendo l'evoluzione della pandemia da covid o se convenga invece aspettare: «Per noi non è un discorso di fatturato perché siamo convinti che la struttura, una volta entrata a regime, sarà in grado di accogliere molte persone, ma dobbiamo valutare bene la situazione perché l'eventuale positività di un cliente porterebbe alla chiusura immediata della struttura. Fosse per me aprirei anche subito nel momento in cui tutto fosse pronto, ma questa riflessione ci tiene in ostaggio. Se saremo fortunati dal punto di vista del calo del contagio anche grazie alla diffusione dei vaccini e la situazione generale tornasse alla normalità non avremmo problemi ad aprire al più presto magari nella finestra estiva, altrimenti slitteremo al prossimo anno. I lavori comunque termineranno, indipendentemente dal discorso legato al covid secondo le tempistiche fissate».

«La Marinella diventerà uno splendido gioiello - conclude l'imprenditore - e noi non abbiamo nessuna intenzione di mollare, ma stiamo proseguendo sulla nostra tabella di marcia rispettando le tempistiche che ci eravano dati dopo le ultime problematiche. Purtroppo da quando abbiamo avviato il progetto abbiamo dovuto affrontare la tromba d'aria del 2016, la mareggiata storica, quella epocale e anche il covid, ma ci siamo sempre rimboccati le maniche per realizzare una struttura che possa offrire un buon servizio al giusto prezzo il giorno in cui sarà possibile aprire. La concessione avrà poi una durata ventennale dal momento in cui inaugureremo la Marinella».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nervi, proseguono i lavori alla Marinella. Mendelevich: «Presto avrà aspetto migliore»

GenovaToday è in caricamento