Nervi, timori per il mare “fosforescente”. Arpal: «Niente di pericoloso»

Acqua di un verde molto intenso è stata avvistata mercoledì mattina all'altezza del Castello: tutta "colpa" di alcune rilevazioni di Mediterranea delle Acque

Ha suscitato grande curiosità, e in alcuni casi anche preoccupazione, il bizzarro colore dell’acqua avvistato mercoledì mattina lungo la passeggiata Anita Garibaldi di Nervi, all’altezza del Castello: un verde molto intenso, praticamente fosforescente, che ad alcuni residenti ha fatto temere per la presenza di sostanze inquinanti.

In realtà, come confermato anche da Arpal, si tratta di fluorescina, sostanza utilizzata solitamente da aziende idriche e amministrazioni per rilevare eventuali perdite o rilevare corsi d’acqua altrimenti difficili da rintracciare. 

Questo colorante, attivo anche se molto diluito, reagisce infatti a contatto con l’acqua, illuminandosi del caratteristico colore verde. E proprio in mattinata in zona Nervi erano in atto rilevazioni da parte di Mediterranea delle Acque, che hanno resto necessario l’utilizzo della fluorescina. Che non rappresenta un rischio né dal punto di vista dell’inquinamento né da quello della tossicità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Speciale Rai su De André, piovono le critiche e il figlio Cristiano "punge" gli autori

  • Accasciato sul volante, passante dà l'allarme ma è troppo tardi

  • Peggioramento in arrivo: l'allerta meteo diventa arancione

  • Allerta meteo, fulmine spegne la Lanterna. Neve e frane nell'entroterra

  • Incidente in fabbrica a Prà’, muore 26enne

  • I migliori eventi del weekend a Genova e dintorni: Salone del Cioccolato, Dog Show, StraGenova e tanto altro

Torna su
GenovaToday è in caricamento