menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Kavo Promedi, corteo e presidio a Nervi in attesa dell'incontro in Confindustria

I 16 dipendenti dell'azienda smantellata senza preavviso lo scorso 6 febbraio hanno percorso via del Commercio bloccando la rotonda in attesa dell'esito della trattativa. Con loro anche rappresentanti delle istituzioni

Lavoratori fianco a fianco con i rappresentati delle istituzioni questa mattina durante la manifestazione di protesta per lo smantellamento della Kavo Promedi di Nervi, lo stabilimento con sede in via del Commercio dove sabato 6 febbraio sono arrivati, senza alcun preavviso, i tir di una ditta di traslochi che sotto gli sguardi di alcune guardie armate hanno caricato i macchinari anticipando una chiusura di cui nessuno era stato informato.

I 16 dipendenti dell’azienda si sono dati appuntamento davanti ai cancelli dell’azienda e poco dopo le 9 hanno dato via al corteo insieme con altri lavoratori aderenti alla Fiom, percorrendo via del Commercio e bloccando la rotonda di accesso a corso Europa. Il presidio è durato circa un’ora, e ha visto scendere in strada anche alcuni esponenti della politica locale tra cui l’assessore comunale allo Sviluppo Economico, Emanuele Piazza, uno tra i primi a manifestare solidarietà i lavoratori,  il segretario provinciale del Pd, Alessandro Terrile, i consiglieri regionali Giovanni Lunardon e Gianni Pastorino e il sindaco di Bogliasco Luca Pastorino (Possibile).

Poco dopo le 10 i lavoratori hanno fatto ritorno in fabbrica, dove attenderanno gli esiti dell’incontro (l’ennesimo) organizzato nel pomeriggio in Confindustria tra i rappresentati sindacali e dell’azienda (tedesca, ma di proprietà della multinazionale americana Danaher) e le istituzioni. La speranza, alla luce dell’ormai confermata chiusura e dei licenziamenti, è che arrivi un segnale di apertura almeno per quanto riguarda i risarcimenti per i dipendenti e le loro famiglie, rimasti dall’oggi al domani senza stipendio né prospettive future.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento