menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo in coma irreversibile al Gaslini, genitori a giudizio

La vicenda risale alla notte del 27 dicembre 2014 e avvenne in un'abitazione di Pegli. I due giovani, 20 anni la madre e 22 il padre, devono rispondere dell'accusa di abbandono di minore aggravato da lesioni gravissime

Il giudice dell'udienza preliminare, Alessia Solombrino, ha deciso di rinviare a giudizio i genitori del bimbo, ricoverato al Gaslini in coma irreversibile dalla notte del 27 dicembre 2014.

Il sospetto della Procura è che i due giovani, 20 anni la madre e 22 il padre, non avessero chiamato subito i soccorsi, ma solo dopo tre giorni che il piccolo, allora di due mesi, era caduto dal divano. L'accusa per i genitori è abbandono di minore aggravato da lesioni gravissime.

Quando i due avevano chiamato il 118, il piccolo era in arresto cardiocircolatorio e presentava ecchimosi e tumefazioni al volto. Teatro della vicenda un'abitazione di via Rizzo a Pegli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento