Vendeva pellicce di animali in via di estinzione, denunciato

I carabinieri hanno trovato capi e accessori realizzati con pellicce e pelli di ocelot, leopardo, pitone e coccodrillo

Vendeva capi di abbigliamento realizzati con le pelli di animali in via di estinzione: per questo il titolare di un negozio del centro storico di Genova è stato denunciato alla Procura della Repubblica dai carabinieri forestali.

I fatti - resi noti adesso - risalgono alla settimana scorsa: nel corso di un controllo in una pellicceria dei 'caruggi', i militari hanno accertato la messa in vendita di numerosi vestiti realizzati con pelli appartenenti a diverse specie tutelate dalla convenzione di Washington sulle specie minacciate di estinzione (CITES) senza adeguata documentazione.

In particolare, erano in vendica ben 6 pellicce di felini selvatici tra cui quattro di ocelot (Leopardus pardalis), e una di leopardo (Panthera pardus), una pelle intera di circa quattro metri, cinque borsette e nove cinture tutte realizzate con pelle di pitone (Python spp.) e tre cinture in pelle di coccodrillo (Crocodylia spp.).

Tutti gli animali sono inseriti nella convenzione di Washington (CITES): in particolare, le specie di felini selvatici rinvenute sono considerate a massimo rischio di estinzione e, salvo precise eccezioni, ne è vietata la vendita, mentre le i rettili (pitoni e coccodrilli) risultano commercializzabili solo se gli oggetti sono scortati da documentazione commerciale che ne comprovi la legale provenienza.

Tutti i capi, del valore complessivo minimo di circa 7.000 euro, sono stati posti sotto sequestro preventivo finalizzato alla confisca e il titolare dell'esercizio commerciale è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Genova per commercio di specimen CITES senza documentazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento