Cronaca

'Ndrangheta in Liguria, in appello arrivano le condanne

Dieci in totale gli imputati, considerati i referenti delle 'ndrine calabresi in Liguria: 9 le condanne

È arrivata nel pomeriggio di martedì la sentenza del processo d’appello bis nell’inchiesta “Maglio 3” condotta dai carabinieri del Ros sulle presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta in Liguria, in particolare tra Ventimiglia e Bordighera: i giudici hanno condannato 9 dei 10 imputati, riconoscendo di fatto la presenza di criminalità organizzata e ribaltando la sentenza di primo grado e quella emessa in prima battuta in appello.

In particolare, sono stati condannati Onofrio Garcea (7 anni e 9 mesi); Benito Pepè (6 anni) Rocco Bruzzaniti (4 anni e 8 mesi); Fortunato e Francesco Barilaro e Michele Ciricosta (6 anni); Raffaele Battista, 4 anni (3 anni e un mese); Antonino Multari e Lorenzo Nucera (8 mesi). Assolto inveve Antonio Romeo.

Il processo di primo grado si era concluso nel novembre del 2012, con rito abbreviato, con un’assoluzione da parte del gip confermata anche in appello.  Nell’aprile del 2017 la Corte di Cassazione aveva però annullato la sentenza, disponendo un nuovo processo d’appello. Le accuse sono, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ndrangheta in Liguria, in appello arrivano le condanne

GenovaToday è in caricamento