menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Bertani, quel muro pericolante "dimenticato" da oltre due anni

Dal dicembre 2013 il muretto che costeggia il tratto di strada davanti all'ex Buridda è transennato e isolato per "motivi di sicurezza", con conseguente eliminazione di marciapiedi e parcheggi e disagi per i residenti

Sono trascorsi ormai oltre due anni da quando il muro che costeggia via Bertani nell’area davanti all’ex centro sociale Buridda è stato transennato “per motivi di sicurezza” - gli stessi che avrebbero contribuito a spingere il Comune a sgomberare l’ex sede della facoltà di Economia qualche mese dopo, nel giugno del 2014 - ma a oggi nulla è stato fatto per ripristinarlo, e sono sempre di più i residenti della zona che lamentano disagi a causa di un cantiere aperto e fermo ormai da due anni e mezzo.

A spingere Tursi a richiedere l’intervento di Aster per transennare parte della strada (già di per sé stretta) che da Circonvallazione a monte porta in piazza Corvetto è stato il muro attraversato da crepe e visibilmente inclinato verso l’esterno, ad alto rischio cedimento: da qui la decisione di isolare il tratto per un intervento strutturale, che già nel 2013 l’assessore ai Lavori Pubblici, Gianni Crivello, aveva definito “prioritario”. Eppure a oggi, nonostante gli ulteriori 10 milioni che Tursi ha deciso di stanziare nel 2015 per per gli interventi di manutenzione straordinaria (poco più di 8 dei quali destinati alla riqualificazione di strade e aree verdi e alla segnaletica)  le transenne sono ancora al loro posto e il muretto appare nelle stesse condizioni di due anni fa, con la conseguente frustrazione dei residenti che, oltre a fare a meno del marciapiede, tra l’altro in un punto particolarmente affollato data la presenza dall'altro lato della strada del liceo Deledda, hanno anche dovuto rinunciare a una manciata di parcheggi che, a pochi passi dal centro, per molti farebbero la differenza.

A inasprire ulteriormente gli animi, il fatto che il palazzo che per 10 anni ha ospitato il centro sociale Buridda sia stato sgomberato nel giugno del 2014, e che da allora nulla sia stato detto sul futuro della struttura, che versa ormai in condizioni di assoluto degrado e abbandono. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

A Genova c'è lo scalone a cui si ispirò Hitchcock per "Vertigo"

Coronavirus

Ristorante aperto: «Siamo una mensa», ma scattano le multe

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento