«Salviamo il murales dei marinai», petizione online per l'opera di Sampierdarena

L'appello sul sito Change.org per tutelare l'opera di via Daste e la risposta del presidente del Municipio 2 Centro Ovest, Franco Marenco: «Se non interviene la Sovrintendenza non c'è volontà di cancellarlo»

Mancano soltanto una manciata di firme al completamento della petizione "Salva il murales dei marinai di via Nicolò Daste a Sampierdarena", lanciata on line sul sito Change.org. Raggiunte le mille adesioni, l'appello arriverà sulla scrivania del presidente del Municipio 2 Centro Ovest, Franco Marenco.

L'oggetto del contendere è il murales realizzato da Mrfijodor e SeaCreative, due artisti del collettivo Walk the Line, sul muro di cinta dell'istituto delle Franzoniane, raffigurante una scena marinaresca a detta di alcuni non in linea con il progetto originale perché poco "ligure", dai colori "troppo scuri" e senza la Lanterna, storico simbolo della Superba, come si legge sul sito della petizione.

L'associazione Circoliamo Sampierdarena pone una domanda sul portale Change.org: «Caro cittadino il Murales di via Daste deve essere cancellato... o forse no?». Ed è proprio il destinatario della petizione, Franco Marenco, a replicare: «Alcuni consiglieri di minoranza mesi fa hanno chiesto la cancellazione del murales perché troppo scuro e poco in linea con il progetto originale». Di certo c'è che il muro su cui sorge l'opera è di valore storico-architettonico, un fattore che non dovrebbe comunque comportarne la cancellazione, alla luce del fatto che le associazioni avrebbero chiesto e ottenuto tutti i permessi necessari. 

Marenco, dal canto suo, rassicura sul fatto che «il Municipio aveva dato l'approvazione mesi fa - ha spiegato a Genova Today - e non c'è alcuna intenzione di cancellarlo. A meno che non venga sollevata qualche obiezione da parte della Sovrintendenza». Pare dunque che al momento il "marinaio" di via Daste possa navigare in acque tranquille.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

  • Timori e speranze per le orche "genovesi", porto in continuo monitoraggio

Torna su
GenovaToday è in caricamento