«Salviamo il murales dei marinai», petizione online per l'opera di Sampierdarena

L'appello sul sito Change.org per tutelare l'opera di via Daste e la risposta del presidente del Municipio 2 Centro Ovest, Franco Marenco: «Se non interviene la Sovrintendenza non c'è volontà di cancellarlo»

Mancano soltanto una manciata di firme al completamento della petizione "Salva il murales dei marinai di via Nicolò Daste a Sampierdarena", lanciata on line sul sito Change.org. Raggiunte le mille adesioni, l'appello arriverà sulla scrivania del presidente del Municipio 2 Centro Ovest, Franco Marenco.

L'oggetto del contendere è il murales realizzato da Mrfijodor e SeaCreative, due artisti del collettivo Walk the Line, sul muro di cinta dell'istituto delle Franzoniane, raffigurante una scena marinaresca a detta di alcuni non in linea con il progetto originale perché poco "ligure", dai colori "troppo scuri" e senza la Lanterna, storico simbolo della Superba, come si legge sul sito della petizione.

L'associazione Circoliamo Sampierdarena pone una domanda sul portale Change.org: «Caro cittadino il Murales di via Daste deve essere cancellato... o forse no?». Ed è proprio il destinatario della petizione, Franco Marenco, a replicare: «Alcuni consiglieri di minoranza mesi fa hanno chiesto la cancellazione del murales perché troppo scuro e poco in linea con il progetto originale». Di certo c'è che il muro su cui sorge l'opera è di valore storico-architettonico, un fattore che non dovrebbe comunque comportarne la cancellazione, alla luce del fatto che le associazioni avrebbero chiesto e ottenuto tutti i permessi necessari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Marenco, dal canto suo, rassicura sul fatto che «il Municipio aveva dato l'approvazione mesi fa - ha spiegato a Genova Today - e non c'è alcuna intenzione di cancellarlo. A meno che non venga sollevata qualche obiezione da parte della Sovrintendenza». Pare dunque che al momento il "marinaio" di via Daste possa navigare in acque tranquille.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contromano in corso Europa, al volante non c'è nessuno

  • Aster assume, indetti tre nuovi bandi: come partecipare

  • Si tuffa a Punta Chiappa e batte la testa sugli scogli

  • Bar in bancarotta: imprenditore si finge dipendente e prende la disoccupazione

  • Giovani turisti lombardi devastano Moneglia

  • Cerca di strangolare la fidanzata e devasta un locale: arrestato

Torna su
GenovaToday è in caricamento