rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Caricamento / Via Filippo Turati

Controlli anti spaccio, in arrivo unità cinofile per la Locale

Mercoledì mattina operazione congiunta con Polizia di Stato e Guardia Costiera in zona Darsena e Turati. Garassino: «Ottimi risultati, continueremo»

Arriveranno presto nuove risorse a quattro zampe per il nucleo Vivibilità e Decoro della polizia Locale di Genova: alla luce dei nuovi investimenti dedicato al corpo, l’assessore comunale alla Legalità, Stefano Garassino, ha annunciato l’intenzione di affiancare agli agenti già in servizio anche due unità cinofile da utilizzare nelle zone considerate più critiche, come per esempio il centro storico.

«L’efficacia degli interventi con i cani è stata dimostrata anche stamattina nel corso di un’operazione in zona Darsena, Banchi e Turati - conferma Garassino - Gli agenti della Locale hanno lavorato insieme con la Guardia Costiera e la Polizia di Stato, che ha impiegato anche due unità cinofile. Grazie al fiuto dei cani abbiamo rinvenuto un sacchetto contenente sostanze stupefacenti nascosto tra le reti dei pescatori in Darsena, e a Turati abbiamo subito individuato un uomo che aveva in tasca alcune dosi ed è risultato poi sprovvisto di documenti. Questo genere di risorsa è molto importante per ottimizzare tempi e interventi: nel giro di due ore e mezza abbiamo ottenuto buoni risultati, e la presenza di pattuglie aumenta anche l percezione di sicurezza dei cittadini. Ne abbiamo approfittato anche per rimuovere l’ultima barca abusiva dalla Darsena».

L’obiettivo per i prossimi mesi, dunque, è implementare le risorse della Locale con due unità cinofile che verranno utilizzate in zone e quartieri prestabiliti per intervenire in maniera mirata sul problema dello spaccio: «Il comandante Giurato si è già detto d’accordo - ha aggiunto Garassino - Si tratta di un provvedimento che si inserisce nella serie di migliorie che vogliamo garantire agli agenti e che comprendono anche nuove dotazioni».

I cani erano già stati impiegati a Villetta Di Negro proprio per contrastare l’attività di spaccio più volte segnalata anche dai cittadini: in quel caso il loro fiuto aveva consentito di scoprire la droga custodita in sacchetti sotterrati nelle aiuole. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti spaccio, in arrivo unità cinofile per la Locale

GenovaToday è in caricamento