Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Multedo / Traversa Ronchi Levante

Solventi sversati in mare, blitz del Noe in un'azienda di Multedo

L'area su cui insiste il deposito è oggetto di bonifica con messa in sicurezza operativa ormai decennale. Quattro le persone coinvolte. Le ipotesi di reato sono inquinamento ambientale e gestione illecita di rifiuti

I carabinieri del Noe di Genova hanno sequestrato una cisterna contenente rifiuti liquidi. Il provvedimento è scattato dopo un'ispezione, con la collaborazione di operatori Arpal e del consulente tecnico della procura della Repubblica di Genova, all'interno di uno stabilimento di prodotti chimici e petrolchimici a Multedo.

Nel corso dell'attività è stata anche acquisita copiosa documentazione, tuttora al vaglio degli inquirenti. Il provvedimento, che deriva da un'indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Genova, è nato da svariati esposti e segnalazioni presentati da parte di residenti della zona per forti miasmi.

La procura ha ipotizzato i reati di inquinamento ambientale e di gestione illecita di rifiuti nonché la responsabilità amministrativa dell'ente da reato presupposto. Nel 2020, infatti, attraverso il tempestivo intervento degli organi competenti attivati dai cittadini, è stato accertato che la società sversava costantemente in conduttura comunale, poi confluente in mare, acque contaminate da solventi organici aromatici in concentrazione superiore a quella autorizzata.

L'area su cui insiste il deposito, inoltre, è oggetto di bonifica con messa in sicurezza operativa ormai decennale e vista la complessiva attività gestionale, sono state contestate anche violazioni sulla stessa attività di bonifica. Allo stato risultano coinvolte quattro persone.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solventi sversati in mare, blitz del Noe in un'azienda di Multedo

GenovaToday è in caricamento