Sanità, multe per chi prenota una visita e non si presenta

Tutti i cittadini avranno la possibilità di disdire una prenotazione entro i tre giorni lavorativi che precedono l'appuntamento, se non lo faranno e non si presenteranno saranno costretti a pagare il ticket

Una "multa" per tutti coloro che diserteranno una visita medica senza disdire l'appuntamento. Questa la novità che arriva dal piano regionale sul governo delle liste d'attesa per il triennio 2019-2021 e che sarà in vigore dal prossimo autunno per cercare di arginare un fenomeno che incide per circa il15% dell'offerta totale; ogni Asl avrà un responsabile delle liste d'attesa.

Tutti i cittadini avranno la possibilità di disdire una prenotazione entro i tre giorni lavorativi che precedono l'appuntamento, se non lo faranno e non si presenteranno saranno costretti a pagare il ticket. Entro 30 giorni, in caso di disdetta, dovranno anche motivare il motivo per cui hanno annullato la visita. 

Altra novità che emerge dal piano il fatto che, nel caso una prestazione medica non sia disponibile nei tempi previsti dalla classe di priorità indicata, leaziende dovranno organizzare per reperire la prestazione e garantire la massima disponibilità di apertura degli ambulatori, anche in fasce di orario serale (dopo le 19) o al sabato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

Torna su
GenovaToday è in caricamento