rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Morto l'operaio travolto da un treno, donati gli organi dalla famiglia

L'incidente era avvenuto in galleria tra Principe e Brignole, il 62enne era stato trovato agonizzante sui binari e trasportato in codice rosso al San Martino

Non ce l'ha fatta l'uomo che martedì scorso è stato trovato agonizzante sui binari nella galleria tra Principe e Brignole. Ricoverato in condizioni gravissime all'ospedale San Martino si trovava in rianimazione ma ieri mattina, giovedì 13 gennaio, è stata dichiarata dal policlinico la morte cerebrale.

Dopo il periodo di osservazione, obbligatorio per legge, i medici hanno dunque staccato i macchinari. La famiglia, residente il Valpolcevera, ha deciso per l'ultimo generoso gesto e ha donato gli organi del 62enne che andranno a salvare tre vite.

L'operaio, da sempre impiegato nel settore edile, aveva di recente perso il lavoro e, stando a quanto dichiarato dai familiari agli inquirenti, stava attraversando un perido di forte depressione. Non vedendolo rientrare a casa, era partita la chiamata ai soccorsi: le celle telefoniche avevano segnalato la presenza dell'uomo a Principe. Gli agenti della polfer intervenuti hanno trovato la sua bici e poco distante il suo corpo, il trasporto in codice rosso in ospedale non gli ha purtroppo salvato la vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto l'operaio travolto da un treno, donati gli organi dalla famiglia

GenovaToday è in caricamento