Cronaca Campi / Via Greto di Cornigliano

Morandi, le aziende lato ponente della zona rossa riprendono l'attività

L'ordinanza è in vigore da mercoledì, e consente alle attività produttive di riprendere a lavorare in modo continuativo salvo allerte meteo. Nei prossimi giorni riaprirà anche corso Perrone

Il sindaco Bucci e il governatore Toti in zona rossa

Boccata d’ossigeno per il tessuto commerciale della Valpolcevera, in ginocchio dal crollo del ponte Morandi. Da mercoledì è infatti in vigore l’ordinanza firmata dal sindaco e commissario per la ricostruzione, Marco Bucci, che consente di riprendere le attività lavorative nelle aziende che si trovano nel lato di ponente della zona rossa, dal 14 agosto chiuse in via precauzionale perché sotto uno dei due tronconi superstiti del viadotto.

Il provvedimento è stato adottato al termine delle operazioni di installazione dei sensori proprio sul troncone di ponente: il monitoraggio costante e le verifiche effettuate dalla Direzione Protezione Civile hanno spinto il Comune a emettere il via libera per la ripresa delle attività delle aziende in modo continuativo, con l’unica eccezione delle giornate in cui venisse emessa un’allerta meteo.

Per quanto riguarda il traffico, all’interno dei due tratti di via Greto di Cornigliano, chiusi dallo scorso 14 agosto, verrà consentito il transito ai soli veicoli in entrata e in uscita dalle attività produttive. Nei prossimi giorni arriverà anche l’attesa ordinanza per la riapertura di corso Perrone, una delle richieste più pressanti avanzate dai residenti della Valpolcevera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morandi, le aziende lato ponente della zona rossa riprendono l'attività

GenovaToday è in caricamento