Ponte Morandi, soppressa la zona rossa lato levante

Il sindaco firma un'ordinanza con cui elimina l'area off-limit che era stata istituita per ragioni di sicurezza. Resta interdetta soltanto quella intorno ai tronconi degli impalcati superstiti delle pile 10 e 11

Boccata d’ossigeno per Certosa e la Valpolcevera a oltre 9 mesi dal crollo del ponte Morandi. Con un’ordinanza firmata nei giorni scorsi, il sindaco Marco Bucci ha infatti eliminato la zona rossa lato levante del Polcevera, istituita per ragioni di sicurezza dopo la tragedia.

Nei giorni in cui si procede con la demolizione lato ovest, e in cui si discute delle modalità con cui verranno demolite le pile 10 e 11 del lato est, l’installazione dell’ultima delle 6 torri d’acciaio che stabilizza quanto resta del troncone est ha consentito all’amministrazione comunale di riaprire l’area, eccezion fatta per quella immediatamente sotto gli impalcati delle stesse pile 10 e 11. 

L’ordinanza stabilisce anche che le aziende che si occupano della demolizione subentrino alla gestione della sicurezza dell’ex zona rossa di levante, compresi i tratti di viabilità. Da giovedì sono quindi iniziati gli interventi per impedire ingressi di persone non addette ai lavori nei palazzi sfollati di via Porro e via del Campasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alberto Angela racconta Genova: ecco quando andrà in onda la puntata delle "Meraviglie"

  • Tragico schianto in via Siffredi, muore 27enne

  • Tragico malore sul bus, muore 38enne

  • Scalinata Borghese restituita alla città: ecco com'è diventata

  • "Gelatina" di Genova è la migliore gelateria emergente d'Italia per Gambero Rosso

  • Schianto in via Siffredi, il giallo sulla morte di Burim

Torna su
GenovaToday è in caricamento