Cronaca Sampierdarena / Via Enrico Porro

Sfollati ponte Morandi, l'Avvocatura chiarisce gli indennizzi dovuti

L'Avvocatura dello Stato ha espresso il suo parere sull'interpretazione della 'Legge Genova'. Agli inquilini spetta l'indennità pari a 45mila euro, oltre il contributo pari a 36mila euro per l'anticipato sgombero

Con il parere dell'Avvocatura distrettuale dello Stato di Genova è stato definitivamente chiarito l'esatto indennizzo dovuto agli abitanti e ai proprietari, i cui immobili saranno oggetti di cessione per consentire lo svolgimento dei lavori di demolizione e ricostruzione del ponte Morandi.

L'Avvocatura dello Stato di Genova, nell'esercizio della sua funzione di supporto legale all'attività del Commissario per la ricostruzione, ha infatti rassegnato il richiesto parere in ordine alla corretta interpretazione dell'articolo 1 bis, comma 2, D.L. n. 109/2018 (Legge “Genova”).

È stato così chiarito che:
- ai proprietari residenti spettano tutte le indennità previste dalla norma ricordata;
- ai proprietari non residenti sarà riconosciuta l'indennità di 2.025,50 euro per metro quadro, comprensiva anche del contributo forfetizzato per la perdita degli arredi;
- agli inquilini spetta l'indennità pari a 45mila euro di cui alla legge regionale sul c.d. Pris, oltre il contributo pari a 36mila euro per l'anticipato sgombero.

«L'avvocatura distrettuale di Stato ha fatto definitivamente chiarezza, confermando di fatto quanto abbiamo sempre detto sugli impegni presi dal governo e contenuti nella legge per Genova nei confronti delle famiglie sfollate. Gli inquilini, quindi, riceveranno gli indennizzi, il contributo forfettario per la perdita degli arredi, i 36mila euro per l'anticipato sgombero e l'indennità di 45mila euro, come stabilito dal Pris regionale. Auspico che il parere espresso oggi dall'Avvocatura possa ristabilire un clima di serenità tra i cittadini. Abbiamo preso impegni precisi per Genova e personalmente ho dato la mia parola perché il governo avrebbe fatto tutto quanto di competenza per aiutare la ripresa della città e dato un supporto concreto ai cittadini. Per me la parola data ha un valore e indendo sempre mantenerla». Questo il commento del viceministro a Infrastrutture e Trasporti Edordo Rixi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfollati ponte Morandi, l'Avvocatura chiarisce gli indennizzi dovuti

GenovaToday è in caricamento