Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

"Genevolution": Forbes dedica un reportage alla "rinascita di Genova"

Il giornalista Christian Johnston ha incontrato il sindaco Marco Bucci ed esplorato il capoluogo ligure per capire come stia reagendo alla tragedia del crollo del ponte Morandi

Un incontro vis a vis con il sindaco Marco Bucci, un tour nel centro storico, pranzi e cene nei ristoranti tipici e una visita alle eccellenze tecnologiche e industriali genovesi, Iit in primis, in compagnia di Manuela Arata, ex presidentessa del Festival della Scienza. Sono stati giorni intensi, quelli vissuti dal giornalista Christian Johnston, firma della nota rivista americana Forbes, a Genova: obiettivo, vedere come la città abbia reagito al crollo del ponte Morandi e riferire cambiamenti e obiettivi in un articolo pubblicato lo corso 15 febbraio.

“Genevolution - La città italiana apre le braccia al mondo dopo la tragedia del ponte”, è il titolo del pezzo firmato da Johnston, esperto di viaggi, che a Genova era arrivato proprio lo scorso settembre in occasione della commemorazione organizzata a un mese dal crollo, una cerimonia molto sentita e partecipata cui aveva deciso di essere presente anche il premier Giuseppe Conte. 

Johnston è tornato a Genova in occasione del Salone Nautico, e ha deciso di dedicare all’esperienza un nuovo reportage: “È spesso trascurata come città - scrive dopo avere ricordato il 14 settembre - ma il recente crollo del ponte gli dà la rara possibilità di ricostruire, la distruzione può essere la madre della creazione. Aprendo le braccia attraverso il velo che l’ha nascosta per anni, ora Genova invita l’occidente e riscoprire il centro marittimo dimenticato dell’Europa meridionale”.

Le tappe di Johnston per il suo ultimo soggiorno genovese sono scontate, ma non per questo meno significative: un pranzo a Boccadasse con Matteo Garnero, definito “l’assistente di Marco Bucci”, che sottolinea come il primo cittadino «abbia fatto grandi cose» e «non sia un politico», poi un incontro con Bucci in persona in cui è emerso tutto il suo «fascino da uomo qualunque».

«La sua passione sembra autentica - scrive il giornalista di Forbes - anche se si può immaginare la pressione di smuovere montagne in un paese spesso considerato letargico per gli standard occidentali». Nell’incontro, Bucci ha parlato di Terzo Valico (con «collegamento tra Genova e Milano in meno di un’ora»), ha ricordato il ruolo giocato dalla Superba nella scoperta di nuovi mondi e nell’invenzione delle moderne banche, e ha ribadito ancora una volta di «voler essere un modello e un esempio per tutta Europa».

In calce all’articolo, scritto verso la fine di settembre e pubblicato soltanto ora, Johnston ha dedicato anche qualche riga al progetto del nuovo ponte, citando Renzo Piano e il disegno regalato alla città su cui si basa la ricostruzione: “Costerà circa 230 milioni di dollari, e dovrebbe essere finito entro la fine del 2019», conclude la prestigiosa rivista americana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Genevolution": Forbes dedica un reportage alla "rinascita di Genova"

GenovaToday è in caricamento