Cronaca

Ricostruire il ponte dai monconi superstiti, la risposta di Bucci

Costi troppo alti e insicurezza sullo stato in essere dei piloni 10 e 11, questi i motivi della bocciatura alla proposta da parte del sindaco

Recuperare i monconi e congiungerli con un ponte strallato. Era una delle proposte arrivate sulla scrivania del sindaco dopo il crollo del ponte Morandi.

Durante il consiglio comunale odierno, giovedì 19 dicembre, Marco Bucci ha risposto a chi la riteneva una soluzione fattibile. In considerazione anche del fatto che, circa un mese fa, un sondaggio effettuato on line dall’associazione Codacons dava il 66 percento dei residenti come favorevoli al progetto. 

«Abbiamo preso in considerazione l’idea di fare velocemente una congiunzione tra i due monconi per permettere le viabilità e poi di farne uno di fianco e abbattere il primo una volta pronto, ma i costi erano troppo altri», ha spiegato il primo cittadino e commissario per la ricostruzione. «Inoltre ho ricevuto informazioni molto critiche sull’uso delle pila 10 e 11 in prolungamento al ponte e così, in accordo con altre amministrazioni, abbiamo deciso di non usare i tronconi già esistenti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricostruire il ponte dai monconi superstiti, la risposta di Bucci

GenovaToday è in caricamento