Ponte Morandi: 107 gli indennizzi 'una tantum' già pagati

Più di mille le domande complessive pervenute agli uffici di Regione Liguria. Determinata l'idoneità delle richieste, si procederà agli altri pagamenti

Proseguono i risarcimenti per i lavoratori autonomi che hanno richiesto l'indennità una tantum da 15mila euro per i danni subito dopo il crollo del ponte Morandi. Nei giorni scorsi il commissario delegato per l'emergenza Giovanni Toti ha firmato due provvedimenti che permetteranno all'Inps (ente erogatore) di pagare altri 56 soggetti, che avevano presentato tutta la corretta documentazione entro la scadenza del 20 giugno scorso. Sale quindi a 107 il numero delle attività che stanno ricevendo questo contributo.

Più di mille le domande complessive pervenute agli uffici di Regione Liguria. Determinata l'idoneità delle richieste, si procederà agli altri pagamenti. Inoltre, dopo il via libera, arrivato nei giorni scorsi, da parte dell'Avvocatura dello Stato agli indennizzi una tantum anche per chi ha ricevuto un risarcimento (parziale e non tombale) da Autostrade, da domani sul sito di Regione Liguria nella sezione Ponte Morandi si potrà trovare il modulo per la dichiarazione sostitutiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I soggetti, che hanno ricevuto già un indennizzo da Autostrade, dovranno dichiarare di non essere stati risarciti totalmente del danno subito dopo il crollo del viadotto sul Polcevera. Questo permetterà, in tempi brevi, di avviare i pagamenti anche per questi lavoratori autonomi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, possibile "mini lockdown" in tutta Genova: «I contagi crescono ovunque»

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, tutta Genova diventa zona "ad alta attenzione": firmata la nuova ordinanza

  • Auto pirata travolge gruppo di giovani a Quezzi, 4 feriti gravi tra cui una ragazza incinta

  • Incidente a Quezzi, arrestato il pirata della strada

  • Pronto soccorso in affanno, troppi accessi per sintomi lievi: «Sbagliato, ecco quando dovete venire»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento