rotate-mobile
Cronaca

Inchiesta falsi report su ponti e gallerie: chiuse le indagini per 47 persone

Chiuse dalla Procura di Genova le indagini della cosiddetta 'inchiesta bis' sulle autostrade liguri nata dopo il crollo di ponte Morandi

Sono state chiuse dalla Procura di Genova le indagini della cosiddetta 'inchiesta bis' sulle autostrade liguri nata dopo il crollo di ponte Morandi e riguardante falsi report sui viadotti, barriere antirumore difettose e sicurezza delle gallerie.

Secondo quanto riportato dall'Ansa sono 47 le persone indagate e 10 le posizioni che sono state invece archiviate. Tra gli indagati ci sono gli ex vertici di Aspi e Spea coinvolti nel principale filone dell'indagine, per il quale il processo è già iniziato. Le ipotesi della Procura sono, a vario titolo, falso, frode, attentato alla sicurezza dei trasporti e crollo colposo.  La richiesta di rinvio a giudizio potrebbe arrivare entro fine anno. 

A fine settembre le due società hanno già raggiunto un accordo per il patteggiamento in Procura. Le due società erano quindi uscite dall'inchiesta bis pagando oltre un milione di euro. Aspi ha patteggiato poco più di 600mila euro e Spea 490mila.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta falsi report su ponti e gallerie: chiuse le indagini per 47 persone

GenovaToday è in caricamento