Morandi, slitta a martedì la discesa della quinta trave

Il forte vento dei giorni scorsi fa slittare di un giorno l’operazione. Attesa per i provvedimenti sul traffico

Le forti raffiche di vento avevano fatto sorgere qualche dubbio, e alla fine è arrivata la data definitiva: la quinta trave del troncone ovest del ponte Morandi, quella che unisce le pile 3 e 4, verrà calata martedì 26 marzo, e non lunedì come precedentemente anticipato.

La conferma arriva dai demolitori, che hanno valutato il tempo necessario per predisporre tutte le operazioni necessarie per avviare la discesa grazie anche al miglioramento delle condizioni meteo. Il vento, infatti, è a oggi l'unico ostacolo che i tecnici non possono aggirare quando si tratta di operare con la tecnica dello strand jack, utilizzata per lo smontaggio di tutte le travi tampone del troncone ovest.

Alla luce dell'operazione programmata, nelle prossime ore il Comune dovrebbe ufficializzare le modifiche al traffico necessarie per procedere, che comportano la chiusura di corso Perrone per l'intera durata dei lavori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Le orche non lasciano il porto: «Hanno perso peso». Si cerca il corpo del piccolo

Torna su
GenovaToday è in caricamento