menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Demolizione Morandi, Bucci chiede dissequestro. Toninelli: «Cantiere aperto a giorni»

Fumata bianca dopo l'incontro del sindaco-commissario con il ministro a Roma: «Nuovo ponte entro il 2019». Presentata in procura l'istanza di dissequestro

Il sindaco-commissario Marco Bucci ha presentato in mattinata in procura l'istanza di dissequestro per poter avviare la demolizione dei resti del ponte Morandi: la richiesta era nell’aria ormai da giorni, e dopo la consegna del progetto e l’incontro di mercoledì mattina con il ministro Danilo Toninelli è stata ufficializzata.

La decisione sul dissequestro spetta ora alla procura, che in queste ore sta analizzando il report sui reperti inviati in Svizzera e rientrati ieri e che lunedì, nel corso dell’udienza per l’incidente probatorio, potrebbe pronunciarsi.

Quasi certo che la demolizione dovrebbe comunque iniziare dal lato Ovest, quello per cui non sarebbe necessario ricorrere a esplosivi: sfruttando le gru e smontando il troncone a segmenti sarà possibile mantenere integri i materiali andando incontro anche alle richieste degli avvocati e dei periti degli indagati nell’inchiesta sul crollo.

Da parte del ministro Toninelli è comunque arrivata la rassicurazione sul fatto che «il lavoro procede spedito, e a giorni partiranno i cantieri che ridaranno alla città la normalità che merita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento