menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte Morandi, incontro fra Bucci e i cittadini sulle esplosioni

Due gli appuntamenti previsti, nel chiostro di San Bartolomeo di Certosa e al centro civico Buranello di Sampierdarena

Martedì 18 giugno è in programma l'assemblea pubblica in cui il sindaco-commissario per la ricostruzione di ponte Morandi, Marco Bucci, svelerà ai cittadini il piano per l'esplosione delle pile 10 e 11 del ponte, rispondendo anche alle loro domande. Gli incontri saranno due: la prima assemblea si svolgerà alle 18.30 nel chiostro di San Bartolomeo di Certosa, l'altra alle 20.30 al centro civico Buranello di Sampierdarena.

Resta da fissare la data dell'esplosione: quella che per il sindaco rappresenta la best option è il 24 giugno, ma è possibile che si vada ai giorni successivi. Quello che è certo è che circa tremila persone dovranno lasciare le loro case, il traffico verrà temporaneamente bloccato su strade e autostrada e sospesa a circolazione ferroviaria.

In attesa di conoscere ulteriori dettagli sui prossimi passi di demolizione del ponte Morandi, oggi si è tenuta nella Sala della Trasparenza di Regione Liguria, alla presenza del presidente Giovanni Toti, del presidente di Ascom Confcommercio Genova Paolo Odone e dell'assessore al Commercio del Comune di Genova Paola Bordilli, la cerimonia di consegna dei contributi di solidarietà alle aziende affiliate Ascom Confcommercio che hanno subito danni a seguito del crollo di ponte Morandi.

Confcommercio nazionale, attraverso la propria Fondazione Giuseppe Orlando, ha messo a disposizione 100mila euro, che sono andati a 68 imprese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Crollo cimitero Camogli, il cronoprogramma dei lavori

  • Coronavirus

    Covid, in Liguria 248 nuovi positivi, 11 nuovi ospedalizzati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento