Tartaruga azzannatrice trovata nel lago di Val Noci

L'animale, di circa 5 chilogrammi, è stato affidato a un centro specializzato e autorizzato al ricovero di animali pericolosi

I Carabinieri Forestali di Montoggio sono intervenuti, su segnalazione dei guardiani della società Iren della diga del Lago di Val Noci, per il recupero di una tartaruga di circa 5 chilogrammi trovata nei pressi del canale di scarico della diga.

Per le dimensioni e per le caratteristiche fisiche dell’animale è stata ipotizzata l’appartenenza alla specie Tartaruga Azzannatrice (Chelydra Serpentina). L’esemplare è stato quindi prelevato e portato presso l’Acquario di Genova per una temporanea collocazione e per eventuali cure veterinarie. Questa specie è inserita nella lista degli animali considerati pericolosi per la pubblica incolumità e la detenzione è soggetta ad autorizzazione del Prefetto.

Successivamente l'animale è stato affidato a un centro specializzato e autorizzato al ricovero di animali considerati pericolosi ed è stata inoltrata alla Procura della Repubblica di Genova una denuncia contro ignoti per abbandoni e detenzione di animali considerati pericolosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nel fiume e batte la testa, muore nel trasporto in ospedale

  • Le Frecce Tricolori martedì a Genova: quando e da dove vederle

  • Spesa da 150 euro all'Ipercoop, ma cerca di uscire pagandone solo 10

  • L'uomo più anziano della Liguria compie 108 anni

  • Incidente in Sopraelevata, grave scooterista: traffico bloccato

  • Coronavirus, solo 17 nuovi contagi nelle ultime ore

Torna su
GenovaToday è in caricamento