Lanciavano i rifiuti dalla strada nel bosco: multati e obbligati a ripulire

I rifiuti sono stati trovati proprio poco sotto la strada che si innesta dalla SP13 di Creto per arrivare a Sanguineto

C'erano sacchi di plastica, vecchi elettrodomestici, ingombranti, e anche piccoli oggetti di vario genere: questo è quello che i carabinieri forestali hanno trovato in un bosco a Sanguineto, nel comune di Montoggio. 

I rifiuti sono stati trovati proprio poco sotto la strada che si innesta dalla SP13 di Creto per arrivare a Sanguineto, un chiaro segnale che indicava che chi passava di lì in auto, probabilmente, scaricava in quei punti la spazzatura. 

Esaminando gli oggetti più piccoli - ritrovati e raccolti per evitare che si sparpagliassero ulteriormente o che finissero in bocca a qualche animale - i carabinieri hanno trovato fogliettini, vestiti da neonato, e altri indizi che hanno portato a identificare gli autori del fatto.

I responsabili sono stati multati per circa 1.200 euro e - sotto la supervisione dei militari - hanno provveduto a ripulire tutta l'area costituita da versanti franati e scoscesi, portando via i rifiuti ingombranti e gli elettrodomestici abbandonati.

Quello dei rifiuti abbandonati nei boschi è uno dei problemi più spinosi per il nostro ambiente, fanno presente i carabinieri forestali: oltre a deturpare il paesaggio, può comportare danni a lungo termine a cui spesso è difficile rimediare, soprattutto nei casi di ecosistemi fragili e complessi come le aree montane. Con la collaborazione di tutti si può contribuire ad una maggiore consapevolezza per preservare l’ambiente, salvaguardando piante e animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al San Martino, trovato morto paziente allontanatosi dal reparto

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • Liguria verso zona gialla, ma gli spostamenti fuori regione restano in forse

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

  • Antiche tradizioni: cos'è il "ragno genovese"?

Torna su
GenovaToday è in caricamento