menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A caccia nel parco dell'Aveto col fucile e senza autorizzazione, denunciato 65enne

L'uomo fa parte di una locale squadra di cacciatori di cinghiali che lo scorso dicembre ha anche più volte violato il divieto di transito stabilito su una strada di proprietà demaniale chiusa al pubblico

Scorrazzavano nella foresta demaniale del Monte Penna, nel parco regionale dell'Aveto, zona molto frequentata dai turisti, uno di loro con un fucile in spalla, tutto senza autorizzazioni né permessi. Per questo motivo una squadra di cacciatori è finita nel mirino dei carabinieri forestali, che alla fine hanno denunciato un uomo di 65 anni residente nella vallata.

I fatti risalgono al dicembre del 2018, in piena stagione venatoria: stando a quanto accertato dai carabinieri, in un giorno di caccia al cinghiale alcuni membri di una squadra locale hanno attraverso per diverse volte ala strada forestale chiusa al pubblico e vietata al transito di mezzi motorizzati con sbarra e lucchetto, complice anche il frequente passaggio di escursionisti e turisti. Uno dei cacciatori, inoltre, ha per diversi volte passeggiato nella stessa area con il fucile fuori dal fodero, senza tenere conto del regolamento del parco.

Dopo gli accertamenti, i carabinieri hanno quindi denunciato il cacciatore e sanzionato amministrativamente tutti e 4 per violanzione del regolamento del parco sulla tutela e la valorizzazione delle foreste demaniali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento