menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rogo sul monte Moro, trovato il colpevole: faceva esplodere petardi con i figli

L'uomo, un 40enne genovese, è stato rintracciato dalla Forestale e condannato a pagare il costo di intervento, elicottero compreso

E’ stato individuato il colpevole dell’incendio che lo scorso sabato è divampato sul monte Moro distruggendo oltre un ettaro di vegetazione: si tratta di un 40enne genovese che stava facendo esplodere alcuni petardi con i figli, e che accidentalmente ha dato fuoco alle sterpaglie da cui si è poi propagato il rogo.

Stando a quanto ricostruito dal personale del comando della Forestale di Genova Prato, l’uomo si trovava con la famiglia sulle alture genovesi per una gita, e avrebbe deciso di far scoppiare alcuni petardi vicino a un vecchio bunker per far divertire il figlio. Uno dei petardi sarebbe però finito in una radura, dove le sterpaglie secche avrebbero subito preso fuoco complice anche il vento forte. Il 40enne, preso dal panico, avrebbe quindi tentato di spegnere il principio d’incendio con l’aiuto dei presenti, ma vedendolo propagarsi rapidamente ha immediatamente contattato i Vigili del Fuoco.

Per l’uomo è scattata la denuncia per incendio boschivo colposo, oltre alla condanna a risarcire le spese di intervento, elicottero compreso: per spegnere le fiamme, che si scorgevano anche dalla passeggiata di Nervi, sono state impiegate diverse squadre di Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Forestale, al lavoro per oltre tre ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento