Urla per Sampierdarena, brandendo un coltello: arrestato

Un 49enne è stato arrestato dalla polizia per il reato di violenza e minacce a pubblico ufficiale e denunciato per il porto di armi o oggetti atti a offendere

Intorno alle 14 di sabato 24 novembre 2018 i poliziotti del commissariato Cornigliano sono stati inviati nei dintorni di piazza Montano a Sampierdarena alla ricerca di un soggetto che, brandendo un coltello da cucina, si aggirava nella zona urlando frasi senza senso ai passanti. Gli operatori, raggiunto l'uomo, gli hanno intimato di buttare il coltello a terra, ma lui, per tutta risposta, li ha minacciati puntandoglielo contro in maniera aggressiva.

Gli agenti sono riusciti a disarmare il soggetto e, nonostante il suo comportamento poco collaborativo, lo hanno accompagnato in questura. Il 49enne di origini romene, pregiudicato, è stato arrestato per il reato di violenza e minacce a pubblico ufficiale e denunciato per il porto di armi o oggetti atti a offendere.

L'uomo è stato processato questa mattina con rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

  • Fabrizio De André: «Da dove viene la nostalgia che tutti noi abbiamo di Genova?»

  • Cos'hanno in comune il Matitone e il grattacielo più alto del mondo?

I più letti della settimana

  • Lanciano monetine al concerto di Salmo, il rapper: «Ci stiamo divertendo, chi è che ha pagato il biglietto per disturbare?»

  • Schianto in moto in Francia, muore centauro genovese

  • Mangiare sul mare: secondo Forbes in Liguria due ristoranti tra i più belli d'Italia

  • Sequestrati i Bagni Liggia: il titolare promette battaglia

  • Sabato l'addio al giovane 'fighter' morto in A7

  • La curiosa storia della scalinata "delle Caravelle"

Torna su
GenovaToday è in caricamento