Cronaca Molo / Via Al Molo Giano

Crollo torre piloti, assolto in Appello il comandante Olmetti

«Me l'ha ammazzato per la seconda volta con l'assoluzione di Olmetti il primo responsabile della sicurezza della flotta navale degli armatori Messina», così Adele Chiello Tusa, madre di Giuseppe, morto nel crollo

Il comandante d'armamento Giampaolo Olmetti non è colpevole, così come il terzo ufficiale Cristina Vaccaro e il pilota Antonio Anfossi dei reati a lui contestati. È quanto ha stabilito la corte d'Appello di Genova. Si tratta dell'inchiesta bis, nata da un esposto di Adele Chiello, madre di una delle vittime del crollo della torre piloti, abbattuta dalla nave cargo Jolly Nero il 7 maggio 2013.

In primo grado la compagnia Messina era stata condannata a pagare un risarcimento di un milione e 500mila euro perché ritenuta responsabile dell'illecito amministrativo relativo al comportamento del comandante. Pena confermata in Appello così come quelle del primo ufficiale Lorenzo Repetto a 8 anni e 6 mesi e a 7 anni per il direttore di macchina Franco Giammoro.

«Oggi, a sorpresa, il tribunale di Genova ha emesso la sentenza di appello per le responsabilità della nave Jolly Nero, me l'ha ammazzato per la seconda volta con l'assoluzione di Olmetti il primo responsabile della sicurezza della flotta navale degli armatori Messina», così Adele Chiello Tusa, madre di Giuseppe, morto nel crollo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo torre piloti, assolto in Appello il comandante Olmetti

GenovaToday è in caricamento