menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immobilizzata e palpeggiata: traghetto da incubo per una tredicenne

Immobilizzata e palpeggiata da un connazionale sul traghetto di ritorno dalla Tunisia a Genova. L'uomo è stato bloccato dal padre ed è ora indagato. Aggredito il papà della ragazza

Immobilizzata e palpeggiata sul traghetto. Vittima della molestia una tredicenne tunisina di ritorno dalla Tunisia a Genova mentre con la sorellina di dieci anni andava a prendere un gelato nel bar della piscina.

Indagato per violenza sessuale un tunisino di 26 anni, muratore regolare in Italia e residente a Ragusa in Sicilia. L'uomo rischia un'imputazione per calunnia perché per sviare le indagini, messo alle strette dalla polizia marittima, ha incolpato un connazionale che nulla aveva a che fare con l'episodio.

E' stato il padre della ragazzina a chiamare la sicurezza e a consegnare l'uomo alla squadra giudiziaria della Polmare di Genova. Un amico dell'aggressore, tunisino irregolare, che ha aggredito il padre quando è intervenuto, è stato rimpatriato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento