rotate-mobile
Cronaca Sestri Levante

Urla, “citofonate” e molestie nel cuore della notte: baby gang segnalata alla Procura

Si tratta di 5 ragazzi tra i 14 e i 15 anni residenti tra Sestri Levante e Casarza: a chiamare i carabinieri sono stati i residenti esasperati

Una bravata che potrebbe costare molto più di una sgridata da parte dei genitori: ne sanno qualcosa i 5 ragazzini tra i 14 e i 15 anni che nella notte tra l’11 e il 12 settembre scorsi hanno tenuto svegli tutta la notte i residenti del quartiere Pila, a Sestri Levante. 

I nomi dei ragazzini sono infatti finiti sul tavolo della Procura presso iltribunale dei Minori di Genova, dopo che i carabinieri, chiamati dai cittadini esasperati, li hanno sorpresi a battere contro le saracinesche dei negozi di via Nazionale usando un cartello stradale appena divelto. Un modo per salutare l’estate, forse, ed esorcizzare la ripresa delle scuole, che gli ha però causato parecchi guai.

A chiamare il 112 sono stati, come detto, i residenti della zona, svegliati a notte fonda dai citofoni suonati all’impazzata, dalle urla e dal frastuono prodotto dal battere incessante contro le saracinesche. In zona sono quindi intervenuti i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sestri Levante, che hanno individuato la banda - quattro ragazzi e una ragazza tutti residenti tra Sestri e Casarza - ancora intenta a “divertirsi” in strada.

I militari hanno bloccato il gruppetto, chiesto le generalità e chiamato i genitori perché li venissero a prendere. Avendo però tutti e cinque compiuto i 14 anni, per loro è scattata anche la segnalazione alla Procura del Tribunale dei Minori per i reati di molestia, disturbo del riposo e danneggiamento della cartellonistica stradale in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urla, “citofonate” e molestie nel cuore della notte: baby gang segnalata alla Procura

GenovaToday è in caricamento