Cronaca

Molesta l'autista del bus e quando lei scende prende il suo posto, aziona comandi a caso e blocca il mezzo

È successo nella notte tra venerdì e sabato quando sul mezzo erano rimasti solo la giovane autista e l'uomo che l'ha molestata verbalmente, e che è stato trovato anche con due coltelli addosso

La Polizia di Stato di Genova ha denunciato nella notte tra venerdì e sabato un genovese di 63 anni per i reati di interruzione di Pubblico Servizio e porto d’armi.

L’uomo è salito su di un autobus in piazza Martinez e quando è rimasto l’unico passeggero a bordo ha prima chiesto dei soldi all’autista, una genovese di 29 anni, per poi molestarla verbalmente.

La donna, molto spaventata, ha fermato il mezzo ed è scesa ed il 63enne ne ha approfittato per sedersi al posto di guida per poi azionare a caso alcuni pulsanti tanto da bloccare la ripartenza dell’autobus interrompendo di fatto il servizio.

Gli agenti di una volante del Commissariato San Fruttuoso, intervenuti rapidamente in soccorso dell’autista, hanno bloccato il molesto trovandolo anche in possesso di due coltelli a serramanico uno lungo 17 cm l’altro 11.

L'azione del 63enne ha reso necessario anche l’intervento dei tecnici della ditta Amt per far ripartire l’autobus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molesta l'autista del bus e quando lei scende prende il suo posto, aziona comandi a caso e blocca il mezzo

GenovaToday è in caricamento