Valbisagno, bocconi "ripieni" di plastica: «Cane in fin di vita»

La denuncia nel gruppo "Segnalazioni Bocconi Avvelenati Genova e Provincia": il ritrovamento in via Emilia, e un quattro zampe avrebbe già subito un intervento chirurgico

Dopo le spugne fritte e i bocconi con il veleno, spunta una nuova minaccia per i cani genovesi: in un periodo in cui sono sempre di più le segnalazioni su esche pericolose per i quattro zampe, in via Emilia, zona San Gottardo, un cane ha ingerito una polpetta che al suo interno aveva pezzi di plastica dura che gli hanno lacerato le pareti di stomaco e intestino.

A divulgare la notizia, e a far partire il tam tam per mettere in guardia i padroni, è stato ancora una volta un gruppo di quartiere: «In via Emilia-via Piacenza segnalo la presenza di bocconi appetibili con all'interno pezzi di plastica dura tagliati a forma di triangolo - scrivono sul gruppo “Segnalazioni bocconi avvelenati Genova e provincia” - Lo scopo di questo boccone e che non dà i classici sintomi dell'avvelenamento ma agisce in modo silente, con i movimenti normali dello stomaco e intestino scontrando sulle pareti  lacerano provocando una morte lenta e con dolori atroci. Un cane che conosco è stato operato ieri, è ancora ricoverato in condizioni critiche e ancora non si sa se sopravviverà. Ha tantissime lacerazioni nello stomaco e intestino. Incrociamo le dita e tante preghiere per Leo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il post è inevitabilmente diventato virale, sopratutto alla luce dei timori crescenti dei proprietari di cani. Che negli ultimi mesi si sono organizzati, pianificando ronde di quartiere per disincentivare chi getta bocconi pericolosi in strada, raccomandando allo stesso tempo di raccogliere sempre le deiezioni per evitare di esacerbare ulteriormente gli animi e dare per primi un segno di civiltà. In via Emilia, va detto, erano già stati trovati altri bocconi che hanno messo ancora più sull’attenti i residenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: chiusi h24 e sale giochi in tutta la città, i provvedimenti per le zone "rosse"

  • Coronavirus, in arrivo la nuova ordinanza per Genova

  • Covid: i confini delle nuove "zone rosse" di Genova, strada per strada, e cosa è vietato fare

  • Coronavirus e ipotesi lockdown, Bassetti: «Coprifuoco opportuno per Genova, Milano e Roma»

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Coronavirus: sempre più casi a Genova, ipotesi coprifuoco in alcune zone

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento