menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Costringe la moglie a vivere segregata, denunciato per la terza volta

Obbligava la moglie a cenare nella propria camera da letto e a non usare la corrente elettrica, apostrofandola con frasi ingiuriose. Per questo un operaio tunisino di 49 anni è stato denunciato per atti persecutori

Al termine di accertamenti, il Nucleo Radiomobile carabinieri di Genova ha denunciato per atti persecutori un operaio tunisino di 49 anni, coniugato, pregiudicato, residente a Genova.

Martedì sera i carabinieri sono intervenuti in seguito alla richiesta di una donna, una marocchina di 53 anni, la quale ha dichiarato di essere oggetto di atti persecutori da parte del marito.

A quanto riferito, l'uomo la obbligava a cenare nella propria camera da letto e a non usare la corrente elettrica, apostrofandola con frasi ingiuriose. Nel 1997 la donna aveva presentato querela per violenza carnale e a maggio 2014 per maltrattamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento