Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Moconesi

Mano amputata da un'ascia meccanica, reimpiantata a Savona

L'intervento è avvenuto presso il reparto di Chirurgia della mano all'ospedale San Paolo di Savona, dove il ferito, un uomo di Moconesi, era stato portato dopo l'incidente

Si prevede un ottimo recupero nel prossimo futuro per l'uomo di Moconesi, a cui è stata reimpiantata una mano, amputata da un'ascia meccanica l'1 febbraio.

L'intervento è avvenuto presso il reparto di Chirurgia della mano all'ospedale San Paolo di Savona, dove il ferito era stato portato dopo l'incidente, ovvero presso il centro regionale 'Renzo Mantero' diretto dal professor Mario Igor Rossello.

«Le équipe chirurgica, anestesiologica e infermieristica hanno svolto uno splendido lavoro di altissima qualità - ha dichiarato il presidente della II commissione regionale Salute e Sicurezza sociale Brunello Brunetto -. Per me tutto ciò, ovviamente, non rappresenta una sorpresa, avendo fino a fine ottobre ricoperto il ruolo di direttore della struttura complessa Anestesia e Rianimazione degli ospedali di Savona e Cairo Montenotte e avendo lavorato fianco a fianco, oltre che con tutti gli altri colleghi, anche con quelli impegnati in questo riuscito intervento chirurgico».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mano amputata da un'ascia meccanica, reimpiantata a Savona

GenovaToday è in caricamento