menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Miriam aveva paura»: aperto un fascicolo sulla scomparsa della 45enne di Struppa

Miriam Vera, originaria di Torriglia ma residente al Giro del Fullo, è uscita di casa il 27 gennaio scorso ed è svanita nel nulla. Mercoledì sera alcune rivelazioni sul suo caso sono state diffuse da "Chi l'ha visto"

Per il collega, Miriam Vera Torriglia, 45 anni, residente a Struppa, al Giro del Fullo, «aveva paura, era terrorizzata, girava con lo spray al peperoncino». L’uomo lo ha rivelato ai microfoni di “Chi l’ha visto” nel corso del servizio che la troupe del programma di Rai 3 condotto da Federica Sciarelli ha dedicato alla sua scomparsa, avvenuta lo scorso 27 gennaio.

La puntata è andata in onda mercoledì 5 febbraio, e da ormai 10 giorni di Miriam non ci sono tracce. Uscita nel pomeriggio di lunedì 27 gennaio per andare a trovare un’amica, non l’ha mai incontrata. Il suo cellulare, localizzato per l’ultima volta in zona Montebruno, non distante da Torriglia, è spento da giorni e non si è più agganciato ad alcuna cella. Della sua auto, una Volkswagen Polo nera targata BZ330YR, non è stata individuata da nessuna parte. Miriam, insomma, sembra svanita nel nulla.

La madre, preoccupatissima, e gli amici hanno immediatamente sporto denuncia alla polizia. L’indagine è stata inizialmente affidata ai carabinieri, che hanno perlustrato i boschi in zona Montebruno senza però trovare indizi utili a rintracciare Miriam. A quel punto il caso è arrivato anche sul tavolo della procura, con il pubblico ministero Patrizia Petruzziello che lo ha affidato al commissariato di San Fruttuoso e alla sua dirigente, il vice questore Maria Teresa Canessa.

I primi accertamenti verranno effettuati sui tabulati telefonici, per cercare di ricostruire con chi Miriam abbia parlato nelle ore precedenti la scomparsa. La sua foto è stata diffusa tra tutte le forze dell’ordine, e l’invito è a segnalare alla polizia qualsiasi elemento possa essere utile a rintracciarla.

Al momento della scomparsa, Miriam indossava pantaloni e scarpe da passeggio, giubbotto scuro e aveva con sé uno zainetto color crema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento