Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Autostrade nel caos nell'estate 2020, multa da centomila euro

Chiuso il procedimento di contestazione di grave inadempimento avviato con nota del 22 luglio 2020

Multa da centomila euro e obbligo di rinunciare a sessanta milioni di euro in pedaggi. Si è chiuso giovedì 13 maggio 2021 il procedimento del ministero dei Trasporti contro Autostrade per le code dell'estate scorsa in Liguria, causate dai cantieri, e le mancate ispezioni trimestrali che hanno creato problemi nelle gallerie, a cominciare dalle onduline, che dovrebbero evitare allagamenti nei tunnel.

La conclusione della vicenda è confermata dalla nota con cui Atlantia il 13 maggio ha annunciato i numeri del primo trimestre del 2021. «Con riferimento al procedimento di contestazione di grave inadempimento avviato dal Concedente con nota del 22 luglio 2020 ai sensi dell’art. 8 della Convenzione Unica, avente ad oggetto le attività di verifica condotte da Autostrade per l’Italia sulle gallerie ricomprese nella rete dalla stessa gestita, con particolare riferimento a quelle della Regione Liguria, a seguito delle controdeduzioni presentate dalla società e alle due specifiche audizioni tenutesi presso gli uffici del Concedente, quest’ultimo, con provvedimento del 21 aprile 2021 ha irrogato ad Autostrade per l’Italia una sanzione pari a 100mila euro chiudendo il relativo procedimento di contestazione».

Per quanto riguarda l'ultima emergenza emersa sulla rete ligure, ovvero il viadotto Valle Ragone sull’autostrada A12 tra Sestri Levante e Lavagna, interessato da una limitazione per i mezzi pesanti superiori alle 3,5 tonnellate, si è deciso di ripristinare la normale viabilità a partire dal pomeriggio di domenica 16 maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autostrade nel caos nell'estate 2020, multa da centomila euro

GenovaToday è in caricamento