Aggredisce un’operatrice e sequestra il collega, paura nel centro accoglienza

Un 22enne originario del Ghana è stato arrestato dalla polizia

Stamattina, mercoledì 7 febbraio, alle ore 10.45 la Polizia ha arrestato un 22enne originario del Ghana per il reato di sequestro di persona in via San Luca. Dopo l'arresto è stato portato nel carcere di Marassi. 

Minacce con una mannaia

Il giovane, ospite di un consorzio che si occupa dell’accoglienza dei migranti, da qualche giorno ha manifestato atteggiamenti aggressivi nei confronti degli altri ospiti e dei volontari. In particolare nel pomeriggio di martedì 6 febbraio è stato denunciato per il reato di minacce aggravate da una volante dopo aver minacciato senza motivo un coinquilino brandendo una mannaia e, durante la notte, in un eccesso d’ira, ha danneggiato gli arredi e i muri dell’abitazione, costringendo gli altri ospiti a fuggire in strada.

Il sequestro di persona

Mercoledì mattina, durante una riunione dei responsabili del consorzio per discutere proprio di tali fatti, il 22enne ha fatto irruzione nella sala e, farneticando frasi senza senso, si è mostrato aggressivo nei confronti dei presenti, colpendo con un pugno al polso una operatrice e causandole un trauma, medicato al pronto soccorso con 5 giorni di prognosi. Un operatore del consorzio, nel tentativo di riportarlo alla calma, lo ha invitato a seguirlo in un’altra stanza ma qui il giovane, improvvisamente, ha chiuso a chiave la porta impedendo all’uomo di uscire. Quest’ultimo, temendo per la propria incolumità visti gli episodi precedenti, ha chiesto più volte di poter uscire, cosa che ha potuto fare solo diversi minuti più tardi all’arrivo dei poliziotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Intossicazione da monossido, morte madre e figlia

  • È morto Carlo Biondi, figlio di Alfredo

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

Torna su
GenovaToday è in caricamento