menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo Liguria: avviso di Arpal per vento di burrasca forte

Venerdì 25 dicembre avremo un aumento dell'instabilità per l'ingresso di un nucleo di aria fredda artica in quota, con possibili rovesci o brevi temporali sparsi fino a moderati

Il Centro Meteo Arpal ha emanato l'avviso meteorologico per vento di burrasca forte (venerdì 25 dicembre per il centro della regione - zona B - e sabato 26 dicembre su tutta la regione).

Già giovedì 24 dicembre è previsto un flusso umido sudoccidentale, che precede l'arrivo di un fronte freddo, e determina precipitazioni diffuse sul CentroLevante specie sui rilievi con cumulate fino a significative su C. Tendenza ad esaurimento dei fenomeni dal pomeriggio. Venti forti (50-60 km/h) da Ovest/SudOvest sui capi di A, su parte orientale di C e sui rilievi di BCE (possibili raffiche fino a 90/100 km/h sui crinali più esposti), localmente forti (40-50 km/h) altrove. Mare in aumento fino a localmente agitato su C, molto mosso altrove.

Venerdì 25 dicembre avremo un aumento dell'instabilità per l'ingresso di un nucleo di aria fredda artica in quota, con possibili rovesci o brevi temporali sparsi fino a moderati più probabili su C. Nel pomeriggio precipitazioni più diffuse su E e interno di C con quota neve in calo fino a 400-500 m, possibili spolverate a quote inferiori. Accumuli anche moderati su rilievi di confine oltre 800-1000 m. Venti settentrionali in rinforzo a burrasca forte su B con raffiche fino a 80-90 km/h. Mare localmente agitato su B, mareggiata su C in graduale scaduta. Disagio per freddo su DE.

Infine sabato 26 dicembre nelle prime ore residue spolverate su E e zone più interne di C. Venti settentrionali fino a burrasca forte (70-80 km/h) su tutta la regione, rafficati in particolare agli sbocchi delle valli e sui rilievi (possibili raffiche oltre 120-140 km/h sui crinali appenninici più esposti), in graduale attenuazione nel corso della giornata. Disagio fisiologico per freddo specie nelle ore notturne.

Arpal, la suddivisione in zone del territorio regionale

  • A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
  • B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
  • C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
  • D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
  • E: Valle Scrivia, Val d'Aveto e Val Trebbia.

In seguito all'avviso emesso dal Centro funzionale meteo-idrologico di Protezione civile regionale, entrano in vigore le ordinanze del sindaco che dispongono alcune misure a tutela della pubblica incolumità: 

  • divieto di transito ai motocicli, mezzi telonati e furgonati sulla sopraelevata “Aldo Moro”
  • chiusura al pubblico, di giardini e parchi storici comunali
  • chiusura al pubblico di tutti i cimiteri presenti sul territorio del Comune di Genova, ferme restando le regolari attività di accoglienza dei funerali e di operatività interna improrogabile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento