menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mercato del pesce: entro novembre fine lavori a Ca’ de Pitta, poi il trasloco

Procedono con l'approvazione degli operatori le opere di adeguamento degli spazi in Valbisagno destinati ai grossisti. Termine ultimo per la consegna, la fine del mese prossimo

Il mercato del pesce dovrebbe trasferirsi in Valbisagno entro la fine di novembre, e dunque in tempo per affrontare nella nuova sede il periodo natalizio, quello più importante per gli affari: è la promessa che Tursi ha fatto ai 200 operatori “sfrattati” per ragioni di sicurezza dalla storica sede di piazza Cavour, in cui in queste settimane stanno continuano a lavorare in orari e spazi ridotti.

La rassicurazione è arrivata nel corso della riunione della Commissione Mercato all’ingrosso Ittico organizzato in Camera di Commercio, cui hanno partecipato i rappresentanti delle categorie e gli stessi grossisti: i locali di Ca’ de Pitta, quelli che in passato ospitavano i macelli, dopo un iniziale ritardo proseguono senza intoppi, e dovrebbero essere consegnati agli operatori nelle condizioni ottimali per permettere loro non soltanto di allestire gli spazi di vendita interni, ma anche di scaricare in modo agevole i grandi camion che ogni mattina dovrebbero arrivare nel parcheggio con il loro carico.

Proprio realizzare le due piattaforme di carico esterne e i quattro varchi avevano allungato i tempi di ristrutturazione degli spazi, complice la necessità di preparare prima il parcheggio livellandolo e poi di sgomberare i locali dalle attrezzature risalenti ai tempi della macelleria, usate ma ancora funzionanti e in buono stato. Si è reso dunque necessario individuare un acquirente che si facesse carico anche dello smontaggio e del trasporto, e poi i lavori sono proseguiti anche con la creazione dei banchi interni. 

L’ultimo sopralluogo, effettuato qualche giorno fa da tecnici del Comune e operatori, ha dato esito positivo, come ha confermato Tursi in una nota in cui ha sottolineato “l’apprezzamento per il lavoro svolto sinora nelle opere di adeguamento funzionale della piastra nella sede di Ca’ de Pitta”: i grossisti sembrano dunque appoggiare il progetto del Comune, dopo un’iniziale resistenza dovuta principalmente all’inadeguatezza degli spazi. Il verdetto finale sul trasferimento è dunque rimandato a novembre, quando, finiti i lavori, la Commissione tornerà a riunirsi per stabilirne i tempi e le modalità.

Nel frattempo il mercato prosegue il suo lavoro a Cavour, la cui certificazione, dopo essere stata ritirata, è stata nuovamente concessa, in proroga e in tempi e modi ridotti, alla luce delle esigenze degli operatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, da lunedì tutta la Liguria in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento