Street food ed eccellenze del territorio: il nuovo Mercato Orientale arriva nell'estate 2018

In mattinata la benedizione da parte dell'arcivescovo Angelo Bagnasco: la nuova "Piazza del Gusto" aprirà al secondo piano della struttura di via XX Settembre, per gustare i prodotti direttamente sul posto

Un nuovo spazio in cui gustare i prodotti del territorio cucinati sul momento, in pieno centro città e in una struttura che prende ispirazioni da affermate realtà europee: aprirà entro l’estate del 2018 (con un po' di ritardo rispetto a quando preventivato) la “Piazza del Gusto” del Mercato Orientale di via XX Settembre, un luogo che gli operatori del mercato e l’amministrazione comunale sperano di trasformare in presidio e attrazione turistici.

Il progetto è stato illustrato nel dettaglio martedì mattina alla presenza di Marco Cambi, l’imprenditore che si sta occupando del progetto, l’assessore comunale al Commercio e al Turismom Paola Bordilli, il presidente della Camera di Commercio di Genova, Paolo Odone, e l’arcivescovo di Genova, Angelo Bagnasco, che si è occupato della benedizione della struttura.

Stando a quanto anticipato, il nuovo spazio sorge al piano superiore dell’Orientale e potrà ospitare sino a 250 persone. Al suo interno un corner di street food, una gelateria, una pasticceria, una pizzeria, un ristorante di carne e uno di pesce, oltre al bar centrale che si occuperà di servire le bevande. I clienti, così come già accade in mercati come il Time Out di Lisbona o al Mercato Centrale di Firenze, potranno ordinare il cibo e poi sedersi dove preferiscono per consumarlo. Al piano di sotto resteranno invece i banchi della vendita al dettaglio, cui i ristoratori attingeranno per preparare parte delle pietanza di un menù che varierà a seconda delle stagioni e delle materie prime.

mercato orientale bordilli-2

Un progetto da 2,5 milioni di euro che Mog, la società di Marco Cambi, ha deciso di sviluppare ottenendo una concessione trentennale da parte del Comune di Genova: «Il Mercato Orientale diventerà sempre più un luogo i eccellenze del nostro territorio - è stato il commento dell’assessore Bordilli - Grazie a chi investe sui prodotti genovesi e liguri, il Comune e l’assessorato sono al vostro fianco e al lavoro con voi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è un secondo caso alla Spezia

  • Apre nuovo centro per anziani a Genova, 50 assunzioni

  • Schianto mortale a Pra', lutto per la scomparsa di Luca

  • Curiosità sui quartieri di Genova: perché Quarto e Quinto si chiamano così?

  • Coronavirus, altri casi in Liguria: sono 16 in totale

  • Coronavirus, guardia alta anche in Liguria: la Regione attiva sindaci e medici di famiglia

Torna su
GenovaToday è in caricamento