Corso Sardegna, iniziati i lavori nell'ex mercato

Nell'autunno del 2021, salvo imprevisti, la cittadinanza potrà usufruire di luoghi aggregativi per gli eventi del quartiere e per la socialità, tra cui un'area per il ballo e una per il cineforum

Come annunciato a metà settembre, hanno preso il via i lavori per la riqualificazione dell'ex mercato ortofrutticolo di corso Sardegna. Nella storica struttura, nata nel 1926, nascerà un nuovo centro polifunzionale al servizio della Valbisagno. Si tratta di un intervento in project financing che comporta un investimento complessivo da parte della società affidataria di circa 27 milioni di euro. Al termine dei lavori - previsto nell'autunno del 2021 - nascerà uno spazio che ridarà vita a un complesso ormai chiuso dal 2009.

Attualmente il cantiere è nella fase 1 che prevede la demolizione dei primi quattro fabbricati interni che lasceranno spazio a un'ampia area pedonale e verde, con aiuole e alberi in piena terra.

Il progetto varato dall'amministrazione comunale mira a mantenere la memoria storica del mercato creando al contempo un vero e proprio parco di qualità per l'intero quartiere. Questo è il motivo per cui saranno mantenuti tutti gli edifici perimetrali e i due padiglioni interni, che sono sottoposti a vincolo.

La restante superficie, che ha un'estensione di circa 23mila metri quadrati, ospiterà anche spazi per studiare all'aperto, aree gioco e per attività sportive. Previsti inoltre luoghi aggregativi per gli eventi del quartiere e per la socialità, tra cui spiccano un'area per il ballo en plein air e una per il cineforum. Nel progetto c'è anche un parcheggio a due livelli fuori terra, localizzato nei due edifici più recenti esterni al perimetro del mercato storico.

Per ottimizzare la fruizione delle diverse parti del complesso è stata infine studiata una nuova viabilità di collegamento tra corso Sardegna e piazza Martinez, oltre alla riqualificazione del tratto di corso Sardegna in corrispondenza dell'ex mercato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Lo strumento che abbiamo deciso di utilizzare - il project financing - ci consente di coniugare l'interesse pubblico con l'intervento di risorse esterne attuando una convergenza tra Amministrazione e operatori privati» sottolinea l'assessore alle manutenzioni, lavori pubblici e bilancio del Comune di Genova Pietro Piciocchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bassetti: «In ospedale al primo sintomo influenzale per la paura che è stata trasmessa»

  • Covid, nuove regole in Liguria: alle superiori lezioni a casa a rotazione, "coprifuoco" in 4 zone di Genova

  • Covid, il coprifuoco per frenare il contagio: cosa succede nelle zone rosse. Ospedali in affanno

  • Dialetto curioso: "massacan", da dove deriva questa parola antichissima?

  • Non rispettano tempi di riposo, pioggia di multe per autisti di mezzi pesanti

  • Il postino di "C'è posta per te" arriva a Torriglia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
GenovaToday è in caricamento