Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Caricamento / Via Filippo Turati

Via Turati, l’esperimento funziona. Ma il mercatino non è sparito

Banchetti e venditore regolari nei dintorini di Palazzo San Giorgio sembrano avere funzionato da deterrente per gli abusivi. Che però si sono solo spostati qualche metro più in là

Nell’osservare gli spazi insolitamente vuoti vicino all’ingresso della metropolitana di San Giorgio e nelle zone di via Turati e di Palazzo San Giorgio, viene da pensare che la decisione del Comune di combattere l’invasione degli ambulanti abusivi lasciando spazio ai banchetti in possesso di regolare licenza stia funzionando.

Arrivando al Porto Antico in un giovedì mattina come tanti balza all’occhio l’assenza delle decine di lenzuoli su cui gli immigrati accatastavano le loro merci e del caos che ormai da mesi suscitava le ire e la preoccupazione dei residenti, costretti a convivere con il contestassimo mercatino che ogni giorno conquistava sempre più spazio. Uno spazio che Tursi, sollecitato su più fronti a trovare una soluzione a un problema diventato ormai di ordine pubblico, ha deciso di riservare ai venditori in regola, che da poco più di una settimana si sono visti montare i gazebo bianchi che nelle intenzioni dell’amministrazione comunale dovrebbero rimanere nella zona antistante Palazzo San Giorgio sino almeno alla metà di luglio, funzionando così da deterrente per gli abusivi.

Un provvedimento che, pur non risolvendo in maniera definitiva il problema, ha comunque concesso un sospiro di sollievo non soltanto ai residenti, ma anche ai proprietari dei negozi e dei bar della zona che negli ultimi mesi assistevano impotenti all’assottigliarsi del flusso di clienti per la massiccia presenza degli abusivi: «Adesso la situazione è un po’ più tranquilla, anche perché ci sono molti vigili in giro a controllare», ha spiegato a Genova Today la titolare di uno dei chioschi che si affaccia su via della Mercanzia, senza riuscire però a nascondere lo scetticismo: «Vediamo quanto dura. Alla fine fanno quello che vogliono, un giorno ci sono, un giorno non ci sono, in base anche alla presenza delle forze dell’ordine».

Più ottimista invece Roberta Bonomo, una dei commercianti che hanno ottenuto dal Comune il permesso di allestire il banchetto, su cui sono accuratamente esposti borse, cinture e altri accessori di pelletteria che attirano gli sguardi dei turisti  «ma questa volta in maniera positiva. Noi siamo piuttosto soddisfatti, sino a oggi le cose sono andate bene. I controlli ci sono, e non abbiamo avuto problemi, vediamo come andrà. Siamo contenti anche perché è un modo per valorizzare una zona bellissima, che sarebbe un peccato abbandonare. Certo, gli affari stentano un po’ a decollare, perché arrivano poche navi, ma siamo fiduciosi per la bella stagione. Ora dobbiamo solo aspettare per sapere dal Comune quanto tempo potremo rimanere qui. Certo è che adesso il colpo d’occho è decisamente diverso».

E in effetti, guardandosi intorno sotto il sole di metà mattina, balza all’occhio la quiete e l’ordine in cui è immersa la piazza, con turisti che gironzolano per i banchetti prima di inoltrarsi nel dedalo di vicoli del centro storico. Ma basta percorrere qualche decina di metri per capire che gli abusivi non hanno abbandonato il campo, ma si sono limitati a spostarsi: lenzuola e mercanzia fanno ora mostra di sé nel parcheggio dotato di sbarra subito all'esterno del Porto Antico, sotto il cavalcavia della Sopraelevata, dove decine di venditori si sono sistemati tra un’auto e l’altra creando non poco disagio a chi vuole entrare o uscire dal posteggio.

Un cambio di location che potrebbe durare poco, soprattutto se Tursi dovesse decidere di spostare il mercatino in corso Quadrio come ventilato nelle scorse settimane: un’ipotesi che ha scatenato ulteriori infuocate polemiche, con residenti e associazioni del centro storico che due giorni fa hanno preso parte al consiglio comunale proprio per cercare di scongiurare il rischio che la zona sotto le mura della Marina, per anni occupata da un cantiere e ora finalmente libera di diventare un tanto desiderato parcheggio, possa essere destinata agli abusivi. Una battaglia che proseguirà il prossimo lunedì durante una commissione straordinaria cui prenderanno parte il sindaco Marco Doria, l’assessore alla Legalità, Elena Fiorini, quello al Commercio, Emanuele Piazza, e quello alla Viabilità, Anna Dagnino, insieme con i rappresentanti di residenti e commercianti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Turati, l’esperimento funziona. Ma il mercatino non è sparito

GenovaToday è in caricamento