menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meningite di ritorno da Cracovia, due pullman bloccati in fiera

«È stato attivato il percorso di profilassi previsto: attualmente non risulta alcun caso sospetto sul nostro territorio». Così l'assessore regionale Sonia Viale dopo la notizia della ragazza romana morta per meningite dopo il viaggio a Cracovia

In seguito al caso di meningite in una ragazza romana, che ha partecipato alle Giornate Mondiali della Gioventù a Cracovia, i sanitari della Asl 3, in collaborazione con le Asl Liguri e con l'ufficio Pastorale Ligure che ha fornito l'elenco dei partecipanti, hanno effettuato l'indagine epidemiologica necessaria.

Da tale indagine è emerso che i 584 componenti del gruppo genovese non hanno alloggiato nella stessa struttura della ragazza. I possibili occasionali contatti a Casa Italia con il caso di meningite sono avvenuti in luogo aperto e non sono pertanto da considerarsi contatti a rischio da sottoporre a profilassi.

A scopo puramente precauzionale, un piccolo gruppo di organizzatori e accompagnatori, che avevano effettuato alcune riunioni presso la struttura di cui sopra, sono stati sottoposti a profilassi antibiotica. Alcuni ragazzi, dopo aver consultato i propri medici di famiglia, hanno deciso spontaneamente di assumere il farmaco.

La sezione Igiene e Sanità Pubblica rimane a disposizione per tutti coloro che avessero necessità di chiarimenti e informazioni al numero 010 8497058 dalle 8 alle 18. Solo in caso di urgenze, dopo le 18 potrà essere contattato il centralino della Asl 3 Genovese 010 84911 per l'attivazione del Medico reperibile di Sanità Pubblica.

«Ricevuta la segnalazione, abbiamo attivato immediatamente tutte le procedure del caso del sistema sanitario regionale. I sanitari hanno effettuato le indagini epidemiologiche in collaborazione con l'ufficio Pastorale ligure. È stato inoltre attivato il percorso di profilassi previsto: attualmente non risulta alcun caso sospetto sul nostro territorio». Lo ha dichiarato la vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale.

Dall'ultimo aggiornamento delle 14 risultano due pullman fermi nell'area della Fiera di Genova per profilassi, mentre per le 18.30 è previsto l'arrivo all'aeroporto di Genova del gruppo del Cammino Neocatecumenale, che sarà sottoposto a profilassi da parte della Asl 3. Sono state sottoposte a profilassi due persone in Asl 5 e 32 in Asl 2. Nessun caso di profilassi risulta in Asl 1.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento