menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Proiettili di vario genere in casa, sessantenne arrestato a Mele

Un sessantenne di Mele è stato arrestato dai carabinieri e processato per direttissima. Nella sua casa i militari hanno trovato anche un proiettile da mortaio della Seconda Guerra Mondiale

Nel pomeriggio di domenica 6 gennaio 2019 a Mele il personale dell'aliquota Operativa e Radiomobile della compagnia carabinieri di Arenzano ha arrestato per il reato di detenzione abusiva di armi e munizioni senza averne fatto denuncia all'autorità giudiziaria e detenzione illegale di armi o parti di armi da guerra ed esplosivi di ogni genere un operaio siciliano di 60 anni, gravato di pregiudizi di polizia.

Quest'ultimo, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di numerosi proiettili di vario e calibro e un proiettile da mortaio riconducibile a munizionamento dell'ultimo conflitto mondiale, il tutto detenuto illegalmente detenuto, quindi sottoposto a sequestro.

L'uomo è stato rinchiuso presso le camere di sicurezza del comando e questa mattina è stato processato con rito direttissimo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento